Porsche 911 turbo 3.3 (1978)

1651384609.jpg

 

Delle tante declinazioni che sono state ricavate dal concetto 911, la Turbo è stata probabilmente la più importante e amata dagli appassionati. Nata per poter invadere il territorio della rivale di sempre, la Ferrari, ha rappresentato per anni la massima espressione tecnologica del marchio Porsche.

Quando venne presentata la Porsche Turbo 3.0 ben pochi pensarono che essa avrebbe potuto suscitare la domanda per per una vettura dalle prestazioni ancora più elevate ma, il successo fu tale da avviare una nuova serie di studi e ricerche che sfociarono nella creazione di un nuovo modello: la Turbo 3.3 che entrò in produzione nell’autunno del 1977.

 

2081105986.jpgOltre al motore completamente rivisto e potenziato, i tecnici di Zuffenhausen si concentrarono sullo spoiler posteriore e sull’impianto frenante.
Grazie all’impiego intensivo della galleria del vento si riuscì a migliorare la forma, la posizione e le prese d’aria del nuovo spoiler posteriore: in fase di frenata aumentava enormemente l’aderenza delle ruote posteriori, mentre il flusso d’aria aumentava il raffreddamento nel vano motore e, soprattutto nell’intercooler.

I nuovi freni destinati alla Turbo 3.3 erano derivati dalle 917 da corsa: dischi freno in ghisa di maggiore spessore con sezione dei condotti di raffreddamento maggiorati e fori passanti per aumentare l’azione frenante su strada bagnata; pinze freno in alluminio con alette di raffredamento e quattro pistoncini; pastiglie freni di 13,5 mm di spessore.
Il motore (930/60), pur conservando invariata l’architettura generale, subì numerose modifiche (albero motore, bielle, pistoni, cilindri e pompa dell’olio).

933981241.jpg

La Porsche adottò, cosa inedita per una vettura di serie, uno scambiatore di calore (intercooler), con l’intento di abbassare la temperatura dell’aria convogliata nei cilindri, migliorandone il riempimento, ciò rese possibile aumentare il rapporto di compressione a 7,0:1 con un conseguente miglior rendimento energetico.
Anche cambio e frizione vennero rivisti e migliorati e venne adottato un turbocompressore (KKK) alleggerito e maggiorato.

Il motore venne prodotto in due varianti, una destinata agli USA, Canada e Giappone con una potenza di 265 CV ed un’altra, destinata al resto del mondo (ROW), con 300 CV.
Le ruote montate di serie all’avantreno erano le 7Jx16 con pneumatici VA 205/44 VR16, mentre al retrotreno vi erano ruote 8Jx16 con pneumatici HA 225/50 VR16.

972789357.jpg

 

Le prestazioni dichiarate dal costruttore erano le seguenti: velocità massima 260 Km/h; accelerazione 0-100 Km/h in 4,8 sec.; chilometro da fermo in 24 secondi netti.

 

 

 

 

1145308799.jpg

Porsche 911 turbo 3.3 (1978)ultima modifica: 2008-09-25T18:09:00+02:00da morris_garage
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento