BMW M3 CSL

1775977901.jpg

 

Interpreta la quintessenza del marchio BMW nella sua forma più originale, la M3 CSL. Riallacciandosi ai leggendari successi dei famosi coupé in costruzione leggera nelle gare di vetture turismo degli anni Settanta, gli ingegneri Motorsport presentano una versione purosangue della M3.

La M3 CSL raggiunge un’agilità eccezionale e grazie al suo basso rapporto peso-potenza di solo 3,85 kg/CV, entra in una classe di dinamica completamente nuova. Ad esempio, la materia plastica rinforzata con fibra di carbonio (CFRP) – materiale della Formula 1 – ha permesso di realizzare dei risparmi notevoli (circa 110 chilogrammi in meno rispetto alla M3 di serie; la M3 CSL pesa solo 1.385 chilogrammi). La costruzione leggera della M3 CSL risulta particolarmente importante nel tetto in ottica CFRP.

540162155.jpg

Questo componente dalla vasta superficie, fabbricato dagli specialisti nello stabilimento BMW di Landshut, non ha solo il pregio di pesare sei chilogrammi in meno di un tetto tradizionale; la sua posizione esposta contribuisce ad abbassare il baricentro dell’automobile. Gli ingegneri hanno sottoposto a un esame del peso praticamente tutti i componenti della M3, assegnando a ogni componente il materiale ideale per alleggerirlo. Ad esempio, per la M3 CSL sono state utilizzate delle fibre di vetro termoplastiche, provenienti dall’industria aerospaziale, nella struttura portante del pannello di carico passante e nei paraurti posteriori; oppure il pannello a forma di nido d’ape per il piano di carico del bagagliaio; analogamente alla M3, anche la M3 CSL ha il cofano motore di alluminio, con un lunotto in vetro sottile. Non solo, il motore M3 CSL è ancora più performante e il sei cilindri in linea è stato rivisitato. Da 3,2 litri di cilindrata gli ingegneri di BMW M hanno tirato fuori 360 CV (265 kW) di potenza a 7.900/min – generando il valore sensazionale di 111 CV/L. La coppia massima ammonta a 370 Nm a 4.900 /min.

1694600162.jpg

 

L’ottimizzazione del peso della M3 CSL è stata portata avanti anche nel motore – la fonte di potenza modificata si distingue per delle pareti dell’impianto di scarico meno spesse e un collettore d’aria in fibra di carbonio. Il suo tipico rombo da competizione lo deve al nuovo ciclo di aspirazione. Così alleggerita, la M3 CSL scatta da 0-100 km/h in solo 4,9 secondi e da 0 a 200 km/h in solo 16,8 secondi. La velocità massima è come sempre bloccata elettronicamente a 250 km/h. Naturalmente, la M3 CSL monta il cambio più sportivo offerto da BMW M, il cambio sequenziale M con Drivelogic. Anche il cambio si basa su tecnologia da Formula 1 e garantisce delle cambiate velocissime (fino a 0,08 secondi) per le sei marce possibili, senza interruzione del tiro.

 

1733547398.jpg

Il guidatore può scegliere tra l’impostazione sequenziale oppure automatizzata e, grazie al Drivelogic, dispone di complessivamente undici rapporti. Anche l’SMG Drivelogic è stato adeguato ex novo alla M3 CSL. Una particolarità è il cosiddetto Launch Control, modificato appositamente per la M3 CSL. Quando il guidatore desidera una partenza ottimale da fermo, può selezionare l’assistente di accelerazione ed accelerare poi, senza dover intervenire personalmente, fino alla velocità massima; il cambio di marcia lo effettua automaticamente l’SMG poco prima di raggiungere il limite del numero di giri. Una maggiore carreggiata dell’assale anteriore e diverse modifiche apportate nella geometria del telaio permettono alla M3 CSL di raggiungere delle prestazioni di guida di punta, riservate di norma solo vetture turismo da corsa purosangue.

1440364110.jpg

 

Gli interventi interessano molle ed ammortizzatori, così come lo sterzo dell’automobile, completamente ri-tarato, che permette un handling veramente di alta precisione. Anche l’impianto frenante è stato perfezionato, così da ottenere dei valori di decelerazione ancora migliori: a condizioni ottimali, la M3 CSL richiede meno di 34 metri per l’arresto da una velocità di 100 km/h. Per l’impiego su circuiti da corsa, il cliente può ordinare anche delle pastiglie dei freni sportive. Speciali sono anche i pneumatici della M3 CSL. Le gomme Michelin Pilot Sport Cup, sviluppate appositamente per questa automobile, hanno le dimensioni 235/35 ZR 19 (davanti) e 265/30 ZR 19 (dietro) e vanno montate su dei cerchioni speciali di alluminio 8,5 J x 19 (davanti) und 9,5 J x 19 (dietro). Il battistrada di questi pneumatici speciali è d’impostazione asimmetrica, offrendo così un livello di grip enorme.All’interno i sedili a guscio in fibra di vetro termoplastica, rivestiti in abbinamento Amaretta-tessuto, non donano solo un ottimo sostegno laterale al guidatore e al passeggero, ma sono anche ribaltabili in avanti, così da permettere di accedere comodamente ai due sedili individuali posteriori. Per motivi di risparmio di peso, la regolazione longitudinale e in altezza avviene solo meccanicamente.

BMW M3 CSLultima modifica: 2008-09-27T00:57:28+02:00da morris_garage
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento