Ferrari California

california.jpg

La prima coupè cabriolet di Maranello.
La Ferrari California è stata in grado di attrarre tanta attenzione poiché è una vettura estremamente innovativa ma che nella sua filosofia ripropone lo spirito e le emozioni di una grande Ferrari del passato: la 250 California del ’57. La nuova vettura va ad arricchire la gamma 8 cilindri a prevalente vocazione prestazionale e si affianca all’ammiraglia 12 cilindri, la 612 Scaglietti, nella categoria Gran Turismo.

La Ferrari California è una vettura dal DNA sportivo, caratterizzata da grandi innovazioni e in grado di soddisfare le aspettative dei clienti più esigenti, in termini di piacevolezza e divertimento di guida ma anche di fl essibilità di utilizzo e qualità della vita a bordo.
In linea con la tradizione Ferrari, questo modello è caratterizzato da numerosi contenuti d’innovazione. Oltre alla capote rigida e all’originale concetto 2+, sono presenti sulla vettura del Cavallino Rampante: un nuovo propulsore V8 ad iniezione diretta di benzina, un cambio a 7 marce con comandi F1 al volante accoppiato ad una nuova doppia frizione, un nuovo schema delle sospensioni (a triangoli sovrapposti all’anteriore e multilink al posteriore), sistema del controllo della motricità F1-Trac ulteriormente evoluto e impianto frenante con dischi in materiale carbo-ceramico Brembo, di serie come su tutti gli altri modelli della Casa di Maranello.

 untitled1 copia.jpg

Lo stile filante e slanciato della California nasce come per tutte le Ferrari dalla storica collaborazione con Pininfarina.
La fiancata si distingue per lo slancio del cofano a cui si contrappone il volume di coda raccolto con l’abitacolo arretrato. Il frontale esprime alcuni temi enunciati dalla fi ancata alternando armoniosamente volumi concavi e convessi. La vista anteriore propone chiari riferimenti al prestigioso modello della Casa di Maranello del quale riprende il nome: la calandra con la griglia e la sottile presa d’aria al centro del cofano sono richiami espliciti alla 250 GT California.
Un elemento originale sono i terminali di scarico accoppiati in verticale e il taglio del baule che scende fi no al paraurti per maggiore funzionalità.

È il primo V8 nella storia delle Ferrari stradali montato in posizione anteriore-centrale. Interamente in alluminio, mantiene la tipica architettura Ferrari con l’angolo tra le due bancate cilindri di 90° e l’albero motore con angolo tra le manovelle di 180°.

2009-Ferrari-California-Side-1920x1440.jpg

 

La cilindrata è di 4.300 cm3 per una potenza massima di 460 CV/338 kW a 7.750 giri al minuto. Con una potenza specifi ca di 107 CV/litro, la coppia massima è pari a 485 Nm (49 kgm) a 5.000 giri/minuto, di cui il 75% già disponibile a soli 2.250 giri/min. Le prestazioni sono di assoluto rilievo, la Ferrari California infatti impiega meno di 4 secondi per passare da 0 a 100 km/h, mentre la velocità massima si attesta a 310 Km/h.

 

untitled copia.jpg

Il nuovo V8 è dotato di iniezione diretta di benzina e di sistema di fasatura variabile, sia su aspirazione che su scarico, per garantire migliori prestazioni, la massima guidabilità e, al tempo stesso, consumi ed emissioni contenuti, nel pieno rispetto dei più severi vincoli legislativi come previsto dalle normative Euro 5 e Lev2. Anche grazie a queste soluzioni il consumo della Ferrari California è di 13,1 litri/100 km (combinato ECE) e le emissioni di CO2 sono pari a 305,6 g/km.

 

Ferrari Californiaultima modifica: 2008-10-30T22:59:00+01:00da morris_garage
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento