Volkswagen Tiguan

volkswagen-tiguan_42.jpgLa nuova VW Tiguan è una piccola sport utility compatta, sorellina della Touareg,lanciata dalla Volkswagen nel corso del 2008. Il nome Tiguan, pensato dal marketing Volkswagen assieme ad altri quattro: Nanuk, Namib, Rockton e Samun, è stato scelto dai lettori delle riviste del Gruppo AutoBild attraverso un sondaggio, cui hanno partecipato più di 350.000 persone.

volkswagen-tiguan_45.jpg 

ll nome, dal suono esotico, evoca viaggi ed avventure; ha un’assonanza desertica e ben si sposa con i nomi delle altre vetture del gruppo. La Volkswagen Tiguan cerca di trasferire la filosofia Touareg nell’ambito dei SUV più piccoli.

volkswagen-tiguan_44.jpg

Il frontale rappresenta un’evoluzione del single frame già utilizzato da molti modelli della casa di Wolfsburg. La calandra centrale color alluminio risalta grazie allo spoiler sagomato, mentre i gruppi ottici sembrano essere il naturale prolungamento della calandra.

volkswagen-tiguan_41.jpg 

La fiancata si fa notare per le aperture posteriori controvento, mentre il padiglione segue un andamento discendente, ad accentuare l’attitudine sportiveggiante del piccolo SUV. La coda tronca si distingue per i due terminali di scarico inseriti nello spoiler inferiore e per il taglio del portellone.

volkswagen-tiguan_46.jpg 

Con la sua lunghezza di 4,43 m, larghezza di 1,81 m e altezza di 1,67 m (senza barre sul tetto), il Tiguan ha proporzioni che lo collocano nel segmento dei SUV intermedi. In particolare il design della parte posteriore si presenta come “tipico” Volkswagen, perché la struttura di base dei gruppi ottici posteriori si rifà a quella della Eos e della Passat Variant.

volkswagen-tiguan_23.jpg 

Tuttavia le sue linee sembrano percorrere nuove strade, è d’esempio il portellone che scende fino ad entrare nella sagoma del paraurti, la cui porzione più bassa (come nel frontale) non è stata verniciata per resistere meglio nell’uso fuoristrada.

volkswagen-tiguan_21.jpg

Nell’abitacolo, che vuole essere spazioso, il divano posteriore è sdoppiato nella misura 60:40 e le due porzioni possono scorrere di 16 cm in senso longitudinale, mentre l’inclinazione degli schienali è regolabile.

volkswagen-tiguan_24.jpg

Con cinque persone a bordo, il bagagliaio della Tiguan offre una capacità di 470 litri, valore che cresce reclinando il divano posteriore fino a 1.510 litri.

volkswagen-tiguan_25.jpg

Parlando di cifre di carico si fa notare il numero che descrive il peso massimo rimorchiabile: 2.500 kg. Il gancio di traino è inoltre del tipo a scomparsa e richiede soltanto poche mosse per essere messo nella posizione richiesta con il meccanismo di comando a tiranteria.

volkswagen-tiguan_1.jpg

Accennando ai dispositivi di sicurezza, sulla Tiguan il controllo elettronico di stabilità ESP, con assistente di frenata, ABS, ASR, EDS, stabilizzazione del rimorchio e MSR sono di serie, così come i due airbag frontali.

volkswagen-tiguan_3.jpg

Per il resto, la Volkswagen ha fatto tutto il possibile per cancellare i limiti tipici dei Suv: per prender posto a bordo non bisogna arrampicarsi, e il comportamento stradale risulta sostanzialmente analogo a quello di una normale berlina, mai afflitto da ritardi di reazione dettati da inerzie eccessive o da fastidiosi dondolamenti.

volkswagen-tiguan_4.jpg

Beneficia, la Tiguan, pure della nuova edizione del due litri turbodiesel da 140 Cv che, dopo essersi convertito al common rail, mostra netti progressi tanto sul fronte del rumore quanto per la fluidità di risposta. E non è la sola soluzione disponibile, visto che la 4×4 tedesca scende in campo con un pacchetto composto da quattro motori, due a gasolio e due a benzina, accomunati dalla presenza generalizzata del turbocompressore.

volkswagen-tiguan_7.jpg

Prestazioni

Versionepotenza kw/cvvel.max0/100 km/h in sec.

1.4 16V110/1501929,6

2.0 16v147/2002117,6

2.0 TDI103/14018610,5

2.0 TDI 170CV125/1702008,8

volkswagen-tiguan_53.jpg

volkswagen-tiguan_63.jpg

volkswagen-tiguan_66.jpg

Volkswagen Tiguanultima modifica: 2009-01-20T09:30:00+01:00da morris_garage
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento