Bmw Serie 3 – E36

1.jpgAlla fine del 1990 la serie 3 giunge alla terza serie, denominata E36. Si tratta di una delle serie più fortunate, che fino al 1998, data della sua uscita dal mercato in versione berlina, riscontra notevoli successi commerciali in tutte le sue versioni.

95m3018.jpg

Con questo nuovo modello la casa bavarese rilancia la sfida nel segmento delle berline medie, e lo fa rinnovando completamente lo stile della serie 3. I fari anteriori non sono più inseriti in un’unica griglia ma diventano racchiusi a coppie sotto un unico proiettore;

95m3015.jpg 

gli indicatori di direzione anteriori non si trovano più nel fascione anteriore del paraurti ma vengono affiancati ai proiettori anteriori. Il posteriore invece trova una sua nuova dimensione, con una forma che sembra racchiudere uno spoiler.

01062.jpg

Questi nuovi tratti stilistici saranno poi alla base dei rinnovati modelli degli anni successivi, come la Serie 5 E39 e la Serie 7 E38. Si tratta quindi di un modello che oltre ad aver rivestito di per sé grande importanza per BMW, è stato anche precursore del nuovo corso stilistico della casa bavarese, adottato quasi inalterato fino alla soglia degli anni 2000, all’arrivo di Chris Bangle.

5.jpg 

Restano comunque i caratteri tipici presenti nel DNA del design BMW: il doppio rene (la presa d’aria anteriore) e la linea laterale “incisa” che congiunge anteriore e posteriore.

19232-bigthumbnail.jpg

Inizialmente debutta la versione quattro porte, nelle motorizzazioni benzina 316i (1596cc – 4cil. – 102CV), 318i (1796cc – 4cil. – 116CV), 320i (1991cc – 6cil. – 150CV), 325i (2494cc – 6cil. – 192CV) e diesel 325td (2497cc – 6cil. – 115CV).

00864.jpg

Nel 1992 è la volta della rinnovata Serie 3 in versione coupé, mentre il 1993, oltre ad essere l’anno di uscita sul mercato della nuova versione cabrio, vede la nascita di una nuova variante che va ad aggiungersi alla già nutrita gamma: la Serie 3 Compact.

bmw-3-text_1.jpg 

Con questo modello BMW lancia la sfida in primo luogo alla Volkswagen Golf, distinguendosi tuttavia per una cura maggiore degli interni, dei dettagli e delle motorizzazioni, senza ovviamente dimenticare l’unicità della trazione posteriore.

bmw_3.jpg 

Nel 1994 debutta invece la versione station wagon, la Touring. Non mancherà ovviamente la versione sportiva per eccellenza, da sempre la più amata dagli appassionati BMW: la M3, che nel 1992 debutta in versione coupé e nel 1993 come cabrio.

BMW_E36_318is_Coupe_a.jpg 

Il 1994 sarà invece la prima volta della M3 berlina, prodotta fino al 1998; non sarà però più disponibile nella successiva serie E46. Per attendere l’erede bisognerà attendere dieci anni, quando cioè nella gamma berlina E90 del 2008 verrà nuovamente inserita una versione M3.

BMW_E36_Cabrio_rear_20070920.jpg

Questa fu anche la prima Serie 3 che venne sottoposta al crash test EuroNCAP da poco nato, la versione 316i non ottenne però risultati particolarmente lusinghieri, raccogliendo solo 1,5 stelle.

BMW_E36_compact_front_20080409.jpg

BMW_E36_Compact_rear.jpgBMW_E36_M3_Cabrio_Tom-M3.jpg

BMW_E36_Touring_Heck.jpg

BMW_1.jpg

e36_rocket_kit.jpg

BMW_E36_M3_GT-2_09.jpg

Bmw Serie 3 – E36ultima modifica: 2009-02-20T17:15:00+01:00da morris_garage
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento