Italdesign: contratto USA da 500 milioni di dollari

italdesign quaranta 000.jpg

 

Questa volta è l’Italdesign di Giorgietto Giugiaro a mettere a segno il colpo, con il più grande contratto firmato nei 43 anni di attività del designer piemontese: 500 milioni di dollari per la progettazione e l’ingegnerizzazione di un’intera gamma di otto nuovi veicoli insieme a HK Motors (Hybrid Kinetic Motors), un’azienda americana di capitali cinesi, con sede a Pasadena, in California.

italdesign quaranta 001.jpg

La nuova avventura di Italdesign è iniziata a metà gennaio con la sigla del contratto a Montgomery in Alabama e con la contemporanea presentazione del primo concept di HK Motors a firma Giugiaro, la Quaranta, una sportiva ibrida con motore centrale già presentata nel 2008 in occasione del quarantesimo compleanno di Italdesign a Ginevra.

italdesign quaranta 002.jpg

LA SFIDA AMERICANA – Per Giorgietto Giugiaro si tratta di «una nuova grande sfida» da portare avanti sfruttando le esperienze accumulate durante la sua lunga attività, «a partire dalla famiglia di veicoli per l’Alfa Romeo, compreso lo stabilimento per la produzione dell’Alfasud, allo sviluppo nei primi anni ’70 della gamma Hyundai e la rinascita del marchio Bugatti negli anni ‘90». La collaborazione tra Giugiaro e il presidente di HK Motors Yung Benjamin Yeung risale a quando il designer piemontese nel 2000 progettò per la Brilliance, la Casa cinese di cui Yeung era l’amministratore delegato, la berlina Zhonghua.

italdesign quaranta 003.jpg

SFIDA A BMW, MERCEDES E LEXUS – L’obiettivo iniziale di HK Motors è produrre 300.000 vetture dal 2013 nello stabilimento, ancora in costruzione, di Bay Minette (Alabama), per arrivare a 6 milioni nel 2018 (di cui il 10% destinato all’Europa). La gamma comprenderà 3 berline medio grandi, un taxi, un crossover, un suv, un minivan e un veicolo commerciale leggero.

italdesign quaranta 004.jpg

Il target sarà medio alto con l’obiettivo di sfidare Bmw, Audi, Mercedes e Lexus, con prezzi tra i 20 e i 60.000 dollari. Le auto saranno tutte ibride con motore elettrico ad affiancare un propulsore a benzina (1.5 turbo) in grado di essere alimentato anche a metano, il cui sviluppo è stato affidato alla tedesca FEV.

italdesign quaranta 005.jpg

A rendere più “sweet”, dolce, la notizia dall’Alabama, l’intenzione di Giugiaro di utilizzare per tutte le attività le imprese dell’hinterland torinese.

italdesign quaranta 006.jpg

 

Italdesign: contratto USA da 500 milioni di dollariultima modifica: 2010-01-21T09:30:00+01:00da morris_garage
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento