Audi RS5, celebra i 30 anni di Quattro

audi rs5 001.jpg

 

I passaruota sono larghi e squadrati, come la RS6 , e identici a quelli della prima Audi Quattro che esattamente trent’anni fa, a Ginevra, faceva il suo debutto internazionale. Fra pochi giorni, sempre sulla passerella svizzera, sarà la volta di quella che potrebbe essere considerata come la sua erede diretta: la RS5, versione cattivissima rimaneggiata dalla Quattro GmbH della A5 Coupé.

audi rs5 002.jpg

Non stiamo a dilungarci troppo sulle caratterizzazioni estetiche, che di fatto sono sempre le stesse che accomunano le altre Audi RS: griglie più ampie a nido d’ape, grossi scarichi ovali e ruote da 19″ che a richiesta salgono a quota 20.

audi rs5 003.jpg

Meglio dilungarsi sul comparto tecnico, dove di carne al fuoco ce n’è parecchia. Intanto il motore, che è il conosciuto V8 di 4.2 litri FSI. Ma con un’operazione di cesello, lavorando su scarico e aspirazione, ha raggiunto quota 450 cv a 8250 giri per 43,8 kgm fra 4000 e 6000 giri. Ad esso è accoppiato il cambio S tronic a doppia frizione con sette rapporti, che grazie a cambiate rapide consente alla RS5 di bruciare lo 0-100 in 4″6, con la velocità che resta plafonata elettronicamente a 250 orari innalzabili però, a richiesta, a 280.

audi rs5 004.jpg

La trazione è, ovviamente, sulle quattro ruote motrici. Ma qui arriva la grossa differenza che potrebbe rendere la RS5 ben diversa, nonché più appagante ed efficace, rispetto a tutte le sue sorelle. In luogo del Torsen è previsto un nuovo differenziale autobloccante centrale con ingranaggi a corona, compatto e leggero, che può arrivare a trasferire fino al’85 per cento della coppia alle ruote posteriori, ferma restando una ripartizione standard del 40/60.

audi rs5 005.jpg

Questo differenziale lavora assieme a un sistema elettronico di “torque vectoring”, ossia capace di trasferire istantaneamente la coppia ad ogni singola ruota che in quel determinato momento vanta il miglior grip. E in aggiunta, a richiesta, è possibile avere anche il differenziale posteriore sportivo per un’ulteriore ripartizione selettiva della potenza fra le sole due ruote posteriori. Dopo il debutto di Ginevra, la RS5 arriverà in concessionaria attorno al mese di maggio, con un prezzo indicativo di 80mila euro.

audi rs5 006.jpg
Audi RS5, celebra i 30 anni di Quattroultima modifica: 2010-02-28T10:07:00+01:00da morris_garage
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento