GTM Apollo

gumpert_apollo_01.jpg

 

Roland Gumpert, il fondatore della Gumpert, è stato il capo del reparto corse Audi che in partnership con MTM, celebre preparatore della casa dei quattro anelli, ha realizzato questa vettura sfruttando ampiamente la meccanica Audi. Il propulsore scelto è il possente 8 cilindri a V della RS6 dotato di due turbine che è stato sviluppato per ottenere ben 650 cavalli e 850 Nm di coppia.

gumpert_apollo_02.jpg

Il motore è stato montato su un leggero telaio che permette di avere un peso massimo leggermente inferiore ai 1000 kg. Le prestazioni così ottenute sono davvero notevoli: in 3 secondi l’auto raggiunge i 100 km/h partendo da ferma, supera i 200 km/h in 8,9 secondi e arresta la sua impressionante corsa intorno ai 360 km/h.

gumpert_apollo_03.jpg

Esteticamente appare forse un po’ troppo vistosa: tra le tante “stranezze” della linea spiccano alcuni elementi come i gruppi ottici a tre elementi circolari separati e allineati orizzontalmente arretrati rispetto al paraurti e alla griglia anteriori, l’elaborata fiancata forse troppo movimentata dai volumi e la coda caratterizzata da elementi geometrici, come il tubo di scarico a sezione quadrata e le griglie trapezoidali.

GTM Apolloultima modifica: 2011-03-23T09:30:00+01:00da morris_garage
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento