Seat Toledo serie 2 (1998-2004)

motori,auto,seat,toledo,seat toledo 2,berlina,velocita,prestazioni,prezzo,motorizzazioni,allestimenti,

 

La seconda serie, lanciata nel 1998, era basata sulla medesima piattaforma di Golf IV, Audi A3 e Skoda Octavia. La carrozzeria diventò berlina a 4 porte, ma da questa fu ricavato un modello a 5 porte senza coda: nacque così la Leon, classica media del segmento C. Seat aveva seguito in sostanza lo schema che Volkswagen utilizzava per i modelli Golf e Bora, oppure Fiat per i modelli Bravo/Brava/Marea: auto derivate dalle medesime piattaforme e che condividevano gran parte dei componenti della carrozzeria e dell’abitacolo.

motori,auto,seat,toledo,seat toledo 2,berlina,velocita,prestazioni,prezzo,motorizzazioni,allestimenti,

Nella strategia del gruppo Volkswagen, la nuova Skoda Octavia risultava simile alla prima serie della Toledo, per via della coda con terzo volume dotato di portellone, ma anche per il fatto di presentarsi a metà tra i segmenti C e D.

motori,auto,seat,toledo,seat toledo 2,berlina,velocita,prestazioni,prezzo,motorizzazioni,allestimenti,

La Toledo incorporava invece tecnologie (motori turbo, TDI da 150 CV, trazione integrale, motori a 5 cilindri) che contribuivano a distaccarla dalla Skoda Octavia e dalle vetture del segmento C in generale. Per questo si poteva abbandonare la definizione di auto a cavallo tra due segmenti, mentre si poteva parlare di una collocazione nel subsegmento C “Premium”, dove si cercava di offrire tecnologia e dotazioni a prezzi inferiori rispetto al segmento D, con rivali come Volkswagen Bora, Volvo S40 e Rover 400. Nel nord Europa invece rimase la definizione precedente.

motori,auto,seat,toledo,seat toledo 2,berlina,velocita,prestazioni,prezzo,motorizzazioni,allestimenti,

A motivo di una maggiore integrazione industriale, l’auto veniva prodotta in Belgio assieme alla Golf, ma una volta entrata in produzione la Leon, la Spagna riguadagnò l’assemblaggio di un modello.

motori,auto,seat,toledo,seat toledo 2,berlina,velocita,prestazioni,prezzo,motorizzazioni,allestimenti,

Motorizzazioni

I motori diesel rimasero gli stessi della serie precedente, ma vennero aggiunte le varianti da 130 e 150 CV.

Quelli a benzina erano costituiti da:

    un 1.6 litri da 100 CV
    un 1.8 litri con cinque valvole per cilindro aspirato da 125 CV e turbocompresso da 150 o 180 CV
    un 2.3 litri con cinque cilindri a V stretta da 150 CV

motori,auto,seat,toledo,seat toledo 2,berlina,velocita,prestazioni,prezzo,motorizzazioni,allestimenti,

Seat Toledo serie 2 (1998-2004)ultima modifica: 2011-10-19T16:00:00+02:00da morris_garage
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento