Hyundai Grandeur – Hyundai Azera seconda serie (1992-1998)

motori,auto,hyundai,grandeur,azera,hyundai grandeur,hyundai azera,hyundai grandeur serie 2,hyundai azera serie 2,berlina,ammiraglia,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


 

La Hyundai Grandeur è una grande berlina prodotta dalla casa automobilistica coreana Hyundai Motor Company a partire dal 1986 come erede del modello Granada, quest’ultimo derivato dall’omonima vettura tedesca prodotto su licenza Ford in Sud Corea dalla Hyundai.

La Grandeur è una delle ammiraglie di maggior successo della casa coreana ed è stata venduta in tutto il mondo a partire dalla terza generazione.

motori,auto,hyundai,grandeur,azera,hyundai grandeur,hyundai azera,hyundai grandeur serie 2,hyundai azera serie 2,berlina,ammiraglia,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi

La seconda serie venne presentata nel settembre del 1992 e nello stesso periodo partì la produzione in Corea. Realizzata sempre in collaborazione con la Mitsubishi la seconda serie adotta un telaio di base nuovo rispetto alla vecchia generazione ma sempre a trazione anteriore. Le sospensioni sono configurate secondo lo schema a bracci multipli e barra stabilizzatrice con ruote indipendenti sia per l’avantreno che per il retrotreno, una soluzione che garantisce un notevole comfort e una stabilità maggiore, l’assetto è stato irrigidito in modo da garantire una precisione di guida maggiore soprattutto in curva mentre per il design della carrozzeria stavolta si è puntato ad una vocazione più sportiva che elegante: lo stile è rimasto spigoloso ma con bordi smussati e qualche curva, la maggior parte delle cromature sono sparite sostituite da prese d’aria e nervature che ne migliorano l’aerodinamica dell’autovettura, la calandra frontale è meno evidente e quindi più piccola ed è l’unico elemento cromato.

 

motori,auto,hyundai,grandeur,azera,hyundai grandeur,hyundai azera,hyundai grandeur serie 2,hyundai azera serie 2,berlina,ammiraglia,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Nel posteriore la nuova fanaleria che si estende per tutto il portellone possiede una forma inedita con bordi circolari. La carrozzeria è più lunga di 11,0 centimetri raggiungendo i 4,98 metri, il passo misura 2,745 metri. La scocca viene realizzata in acciaio e in caso d’impatto è stata studiata in modo da potersi deformare a strati in modo da assorbire parte l’energia cientica prodotta dall’urto ed evitare dei danni agli occupanti.

 

motori,auto,hyundai,grandeur,azera,hyundai grandeur,hyundai azera,hyundai grandeur serie 2,hyundai azera serie 2,berlina,ammiraglia,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


L’abitacolo è stato completamente riprogettato, maggiore è lo spazio a disposizione per i passeggeri posteriori e migliore è la qualità dei rivestimenti, le plastiche della plancia sono abbinate a finiture lussuose in radica e pelle, il climatizzatore è a controllo automatico sulle versioni di punta. Queste caratteristiche hanno contribuito al successo della Grandeur sul mercato interno: l’auto non è stata apprezzata solo dai politica ma anche da parte del pubblico comune disposto a spendere cifre elevate per la propria auto, infatti le vendite sono state superiori rispetto alla precedente serie.

 

motori,auto,hyundai,grandeur,azera,hyundai grandeur,hyundai azera,hyundai grandeur serie 2,hyundai azera serie 2,berlina,ammiraglia,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Inoltre la grande affidabilità del modello (realizzato con tecnologia giapponese) ha rafforzato sia l’immagine del marchio che del modello Grandeur. Dal punto di vista della sicurezza automobilistica vengono introdotti per la prima volta di serie gli airbag frontali e il sistema di controllo elettronico delle sospensioni (ESC) mentre il sistema anti bloccaggio delle ruote motrici (ABS) era offerto di serie insieme al ripartitore elettronico di frenata di emergenza (EBD) e ai fendinebbia.

In Giappone la Grandeur è stata venduta come Mitsubishi Debonair dove però non ha riscosso il successo sperato e non è stata sostituita da nessun modello. La produzione coreana invece della Grandeur seconda serie termina nel 1998 e con essa volge al termine anche l’alleanza con la Mitsubishi.

motori,auto,hyundai,grandeur,azera,hyundai grandeur,hyundai azera,hyundai grandeur serie 2,hyundai azera serie 2,berlina,ammiraglia,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi

La gamma motori era stata completamente rinnovata. I propulsori adottati erano tutti dei 6 cilindri a V di origine Mitsubishi prodotti in Giappone ed importati in Corea del Sud. Il classico V6 G67 era disponibile in quattro differenti cilindrate: l’unità più piccola era il 2,0 litri con distribuzione a due valvole per cilindro (12 valvole totali), 146 cavalli di potenza massima a 6.000 giri al minuto e coppia motrice di 188 N·m a 4.000 giri al minuto. Il 2.0 V6 era abbinato ad un cambio automatico a quattro rapporti oppure ad un manuale a cinque rapporti. Il consumo medio era di 10,7 km/l.

 

motori,auto,hyundai,grandeur,azera,hyundai grandeur,hyundai azera,hyundai grandeur serie 2,hyundai azera serie 2,berlina,ammiraglia,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Accanto al 2.0 era disponibile il 2.5 con distribuzione a quattro valvole per cilindro (24 valvole totali) e iniezione elettronica, 173 cavalli di potenza massima disponibili a 6.000 giri al minuto e 220 N·m di coppia motrice a 4.000 giri al minuto. Abbinato solo alla trasmissione automatica il 2.5 era in grado di percorrere 8,8 km/l.

 

motori,auto,hyundai,grandeur,azera,hyundai grandeur,hyundai azera,hyundai grandeur serie 2,hyundai azera serie 2,berlina,ammiraglia,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Il motore 3.0 è un’evoluzione della precedente unità adottata: dotato di iniezione elettronica, fasatura variabile Mivec e distribuzione a quattro valvole per cilindro eroga 205 cavalli a 6.000 giri al minuto per 266 N·m di coppia massima a 4.000 giri al minuto. Era abbinato al solo cambio automatico a quattro rapporti e garantiva un consumi medio pari a 8,3 km con un litro di carburante.

 

motori,auto,hyundai,grandeur,azera,hyundai grandeur,hyundai azera,hyundai grandeur serie 2,hyundai azera serie 2,berlina,ammiraglia,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Al top di gamma era disponibile il 3.5 V6, unità capace di 225 cavalli adottata proprio per innalzare il target dell’autovettura: il 3.5 riprendeva lo schema del più compatto 3,0 litri con medesima distribuzione ed iniezione, la coppia era di 312 N·m a 4.000 giri al minuto e i consumi si stabilizzavano sul 8,0 km al litro. Il cambio era solo automatico con funzione sequenziale a quattro rapporti.

motori,auto,hyundai,grandeur,azera,hyundai grandeur,hyundai azera,hyundai grandeur serie 2,hyundai azera serie 2,berlina,ammiraglia,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi

Modello Motore Cilindrata Potenza Coppia massima Consumo medio(Km/l)

 

2.0 V6 12V manuale  Benzina 1.997 cm³ 107 kW (146 CV)  188 N·m @4.000 giri/min  10,7

2.0 V6 12V automatica Benzina 1.997 cm³ 107 kW (146 CV)  188 N·m @4.000 giri/min  9,5

2.5 V6 24V automatica Benzina 2.497 cm³ 127 kW (173 CV)  220 N·m @4.000 giri/min  8,8

3.0 V6 24V automatica Benzina 2.972 cm³ 151 kW (205 CV)  266 N·m @4.000 giri/min  8,3

3.5 V6 24V automatica Benzina 3.496 cm³ 165 kW (225 CV)  312 N·m @4.000 giri/min  8,0

motori,auto,hyundai,grandeur,azera,hyundai grandeur,hyundai azera,hyundai grandeur serie 2,hyundai azera serie 2,berlina,ammiraglia,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi

Hyundai Grandeur – Hyundai Azera seconda serie (1992-1998)ultima modifica: 2012-09-26T16:00:00+02:00da morris_garage
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento