Peugeot 208

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


 

La 208 è un’autovettura di segmento B prodotta a partire dal 2012 dalla casa francese Peugeot.

 

La 208 nasce dal progetto A9, avviato sul finire del primo decennio del XXI secolo: le prime foto ufficiali della Peugeot 208 sono state pubblicate su internet nel mese di novembre del 2011, dopo oltre un anno in cui si sono alternati rendering grafici più o meno attendibili. A partire dal mese di febbraio del 2012, la vettura è ordinabile, come si può notare dallo stesso sito della Casa madre o dal minisito che la stessa Peugeot ha deciso di creare per il suo nuovo modello, oppure ancora dalle testate giornalistiche che l’hanno inserita nei loro listini con tanto di prezzi chiavi in mano.

 

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Ma la presentazione ufficiale della 208 è avvenuta solo a marzo, al Salone di Ginevra, mentre la commercializzazione ufficiale è stata avviata nelle settimane seguenti.

 

Per quanto riguarda il corpo vettura in generale, la 208 va controcorrente e propone dimensioni leggermente inferiori rispetto alla sua antenata 207 (circa 7 cm in meno), ma una volumetria interna maggiore, il che si traduce in una migliore abitabilità, percepibile tra l’altro in quella zona tradizionalmente critica per molte vetture di piccole dimensioni che è il divano posteriore.

 

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Qui, si ha un aumento di spazio per le gambe dei passeggeri pari a 5 cm. Tornando al corpo vettura in generale, grande importanza è stata data all’aspetto aerodinamico, e la vettura vanta quindi un Cx pari ad appena 0.29, un valore di tutto rispetto, specie considerando il tipo di vettura.

Dal punto di vista del design, la 208 propone stilemi di rottura con la precedente produzione di vetture Peugeot del segmento B: il frontale, con la sua nuova “bocca”, sembra riprendere quanto già visto l’anno prima sulla grande berlina della gamma, la 508, ma ulteriormente attualizzato. I gruppi ottici anteriori propongono un taglio particolare, specie nell’estremità esterna, dove vanno a sconfinare nei parafanghi ed assumono un disegno a doppia punta.

 

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Molto particolare anche il disegno del paraurti anteriore, con fendinebbia circolari integrati ed una lama inferiore che ricorda molto il mondo del tuning. La vista laterale della 208 è la parte più caratterizzante, poiché la vettura, prevista inizialmente solo come berlina a due volumi, mostra differenze significative tra la versione a 3 e a 5 porte. La parte anteriore è invariata per le due varianti, e mostra passaruota pronunciati, sullo stile di quanto già visto sulla 207, mentre a partire da questi ha origine una nervatura longitudinale che percorre tutta la zona sottoporta. Una seconda nervatura sale dal punto di origine della prima e corre anch’essa longitudinalmente toccando le maniglie porta. Quest’ultima nervatura è più visibile nella versione a 3 porte che in quella a 5.

 

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


La linea di cintura piuttosto alta dà una sensazione di robustezza, ed è caratterizzata anteriormente da una sorta di “scalino” dove trova posto il montante dello specchietto retrovisore esterno. Tra le due varianti cambia ovviamente la parte posteriore delle superfici vetrate, ma la 3 porte è inoltre caratterizzata da una sorta di fregio cromato sul montante posteriore, ispirato dall’antenata Peugeot 205 (il fregio compariva però solo sulla versione GTi), la piccola Hot Hatch per antonomasia. Simile tra le due varianti è anche la coda, dove trovano posti dei nuovi gruppi ottici a forma di “C”, un portellone dalla linea di battuta di forma trapezoidale, ed un massiccio paraurti, che però dà l’idea di una soglia di carico un po’ troppo alta.

 

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Gli interni sono caratterizzati, come si è già detto, da una superiore abitabilità a dispetto degli ingombri esterni più contenuti, sono presenti anche numerosi contenuti hi-tech, come il nuovo display touch-screen, una plancia dal nuovo disegno più moderno, ed il dispositivo Head-Up Display, che proietta le principali informazioni su una lamina posta alla base del parabrezza, di fronte al conducente. Sono presenti anche la pedaliera in alluminio con poggiapiede, un cambio con pomello specifico (anche questo ricorda molto certi pomelli utilizzati nell’ambiente del tuning) ed un nuovo volante, molto più piccolo del normale: è largo appena 35 cm, come nelle supercar.

La riduzione degli ingombri esterni non ha penalizzato neppure la capacità del bagagliaio, anzi, a fronte dei 270 litri offerti dalla 207, il nuovo modello ne vanta addirittura 285.

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi

La struttura della 208 prevede una traversa deformabile integrata nella parte anteriore della struttura portante. La vettura pesa mediamente tra i 110 ed i 173 kg in meno rispetto a quella della 207: ciò non è stato possibile solo riducendo gli ingombri, ma anche e soprattutto grazie all’utilizzo di materiali moderni e leggeri, come gli acciai altoresistenziali, i lamierati ad elevato limite elastico e le leghe leggere, oltre che la plastica. In lega leggera è realizzato pure il nuovo propulsore di base, un inedito tricilindrico appartenente alla nuova famiglia EB, e che arrivano a pesare appena 73 kg. Anche questi hanno contribuito alla leggerezza del corpo vettura. È chiaro che alla base della ricerca aerodinamica, della riduzione dei pesi e dell’introduzione di nuovi piccoli motori, sta anche la volontà di limitare consumi ed emissioni inquinanti.

 

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


L’avantreno della 208 è di tipo pseudo-MacPherson, mentre il retrotreno è a traversa deformabile; l’impianto frenante è di tipo misto (dischi all’avantreno e tamburi al retrotreno) per le versioni di base, mentre comprende dischi sulle quattro ruote per le versioni più ricche.

La gamma motoristica della 208 al suo debutto prevede ben sei motori, di cui tre a benzina e tre a gasolio:

1.2 VTi: è il nuovo benzina tricilindrico EB, della cilindrata di 1199 cm³ e della potenza massima di 82 CV;

1.4 VTi: è la versione di base della famiglia Prince, un motore a benzina della cilindrata di 1397 cm³ e della potenza massima di 95 CV;

1.6 VTi: altro esponente della famiglia Prince, questo motore ha una cilindrata di 1598 cm³ ed una potenza massima di 120 CV;

1.4 HDi: è la motorizzazione a gasolio di base, con una cilindrata di 1398 cm³ ed una potenza di 68 CV;

1.4 e-HDi: come la precedente, ma con in più il sistema Start&Stop integrato;

1.6 e-HDi: anche questa motorizzazione vanta il sistema Start&Stop integrato, ma dispone di una cilindrata maggiore (1560 cm³) e di due livelli di potenza massima, 92 e 114 CV.

Tre le varianti di cambio: quasi tutte le versioni montano di serie un manuale a 5 marce, tranne la 1.6 e-HDi da 114 CV, che è equipaggiata con un manuale a 6 marce, e la 1.4 e-HDi, che monta invece un automatico robotizzato a 5 marce.

 

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


 

Al suo debutto, la 208 è prevista in quattro livelli di allestimento:

Access: livello di base previsto in abbinamento con il 1.2 a benzina e con il 1.4 HDi. Tale allestimento comprende: ABS, ESP, controllo di trazione, doppio airbag frontale, airbag laterali, vetri elettrici, retrovisori esterni elettrici, cerchi in alluminio da 14 pollici, sedile guida regolabile in altezza, servosterzo ad assistenza variabile e volante regolabile in altezza e profondità;

Active: livello intermedio previsto in abbinamento con tutte le motorizzazioni tranne il 1.6 a benzina ed il 1.6 e-HDi da 114 CV. Tale allestimento prevede quanto già visto per il livello Access, ma con in più: climatizzatore, cruise control, autoradio con lettore CD/MP3, retrovisori esterni riscaldabili, cerchi in alluminio da 15 pollici e divano posteriore frazionabile;

Business: livello di allestimento previsto unicamente in abbinamento con il 1.4 HDi e comprendente anche i fari fendinebbia ed il pacchetto Rangement;

Allure: livello di punta previsto in abbinamento con tutti i motori tranne il 1.4 e-HDi, e comprendente quanto già visto nei livelli Access ed Active, ma con in più: climatizzatore bi-zona e cerchi in lega da 16 pollici.

Esiste anche un quinto livello di allestimento, denominato Ice Velvet, ma si tratta in realtà di un’edizione limitata a 650 esemplari in 18 Paesi europei, prevista solo con carrozzeria a 3 porte e solo in abbinamento con il motore 1.6 e-HDi da 115 CV. Tale edizione limitata comprende nella dotazione di serie anche il navigatore satellitare, i fendinebbia con funzione cornering, i cerchi da 17 pollici, tetto panoramico, fari diurni a LED e volante in pelle. 

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi

La produzione è stata avviata all’inizio del 2012 negli stabilimenti francesi di Mulhouse e Poissy, nonché in quello di Trnava, in Slovacchia. Con l’arrivo della 208, la gamma della Peugeot si viene a trovare per la prima volta nella sua storia con ben tre modelli della serie 20x, vale a dire la 206 Plus, la 207 e la 208, appunto. Al momento del debutto della gamma descritta, hanno cominciato a circolare le prime immagini relative alla futura versione sportiva di punta, che verrà nuovamente denominata GTI. La concept relativa a quest’ultima variante, destinata a divenire il top di gamma, è stata presentata al pubblico al Salone di Parigi.

 

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi

Motorizzazioni

 

Modello/Cilindrata cm³/Potenza CV-rpm/Velocità max(km/h)/0–100 km-h(sec)/Consumo(l/100 km)/Emissioni CO2(g/km)

 

BENZINA

 

208 1.2 VTi/1199/82-6000/175/12.2/4.5/104

208 1.4 VTi/1397/95-6000/188/10.5/5.6/129

208 1.6 VTi/1598/120-6000/190/9.9/5.8/134

 

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi

GASOLIO

 

208 1.4 HDi/1398/68-4000/163/13.5/3.8/98

208 1.4 e-HDi/1398/68-4000/165/16.2/3.4/87

208 1.6 e-HDi(92CV)/1560/92-4000/185/10.9/3.8/98

208 1.6 e-HDi(114CV)/1560/114-3600/190/9.7/3.8/99

motori,auto,peugeot,208,peugeot 208,familiare,berlina,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi

Peugeot 208ultima modifica: 2013-03-11T09:00:00+01:00da morris_garage
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento